La nostra idea di doposcuola

Spesso accade che anche alunni capaci, volenterosi e brillanti

manifestino all'improvviso scarso interesse, appaiano apatici e

demotivati: serve uno stimolo per gli alunni, adolescenti in

particolare, che può essere innescato dal racconto, dalla

rappresentazione e dal confronto di episodi tratti dalla vita

quotidiana e familiare e da percorsi di riflessione sul proprio

rendimento scolastico, per modificare in positivo

l'atteggiamento nei confronti della scuola, acquistando una

maggiore consapevolezza di sé e delle proprie capacità. 

Il doposcuola non deve essere considerato solo un mero

potenziamento didattico, ma anche un momento di crescita

personale e di socializzazione, per comprendere ancora meglio

sé stessi e gli altri. L’ idea di proporre un doposcuola nasce

dall'esigenza di molte famiglie di rivolgersi a realtà

extra-scolastiche che affianchino i propri figli, contestualmente

al percorso scolastico, creando poca chiarezza, di ruoli e

competenze. E’ molto comune infatti trovare delle situazioni di

disagio e frustrazione che coinvolgono sia le relazioni scolastiche

quanto quelle familiari, che inevitabilmente si ripercuotono

nelle interazioni tra i soggetti coinvolti.

Le idee, i progetti e la formazione sono supportati e condotti

da personale qualificato, che da anni opera nel settore della

didattica e del sostegno educativo. Non sarebbe possibile,

diversamente, offrire un servizio di qualità. 

 

 

 

Il nostro programma

Il programma sarà studiato per essere adattato e modificato

secondo le esigenze educative degli alunni: pertanto

le modalità di svolgimento e i materiali utilizzati saranno

alla portata dell'utenza presa in considerazione, prevedendo

momenti individuali e\o in piccolo gruppo. Per garantire un

percorso unitario e condiviso, saranno previsti colloqui mensili

con gli insegnati di riferimento, nonchè con i genitori.

Il ponte di raccordo fra genitori e insegnanti è di fondamentale

importanza, per incentivare un dialogo costante e costruttivo

scuola/famiglia e per coordinare il lavoro svolto durante le ore

di doposcuola con ciò che viene eseguito in classe e a casa. 

 

 

 

 

Gli obiettivi del progetto

§ Prevenire l'insuccesso scolastico, promuovendo le autonomie e migliorando le abilità di studio di ciascuno con un approccio che valorizzi, oltre alle variabili cognitive, le componenti emotive e motivazionali legate all'apprendimento, alleviando l'ansia e il malessere che a volte molti

ragazzi vivono durante il periodo scolastico

§ Favorire l’ accettazione, l’ uso e la preparazione autonoma di strumenti compensativi

§ Incentivare l’ assimilazione di un metodo di studio appropriato, favorendo gli apprendimenti

 

§ Aiutare le famiglie a comprendere al meglio le situazioni specifiche dei ragazzi, dando maggiori informazioni e delucidazioni sulle difficoltà riscontrate nei propri figli, ma anche al

semplice ascolto dei dubbi e delle incertezze espresse dalla famiglia

 

§ Agevolare i docenti nel loro ruolo di insegnanti

 

§ Agevolare un dialogo costruttivo e di crescita tra la scuola e la famiglia

 

§ Favorire l’inclusione scolastica e sociale di alunni in situazioni di svantaggio